Image describing phishing

Perché le aziende dovrebbero adottare subito il Wi-Fi 6

Con i nuovi access point SonicWave 641 e SonicWave 681, SonicWall ha combinato la sicurezza e le performance del Wi-Fi 6 con il suo sistema di gestione semplificata e un TCO leader del settore.

Le aziende evolvono, alcune più rapidamente e altre con maggiore riluttanza. Ma negli ultimi tre anni, il ritmo dei cambiamenti ha subito un’accelerazione senza precedenti.

All’inizio del 2020, nessuno avrebbero potuto prevedere i cambiamenti che stavano per sconvolgere il mondo intero e mai nessuno avrebbe potuto immaginare l’impatto a lungo termine che il COVID-19 avrebbe avuto sulle abitudini di vita e di lavoro degli otto miliardi di persone che abitano il pianeta.

Prima della pandemia, solo il 2% dei dipendenti lavorava da remoto. A Maggio del 2020, quel numero era già aumentato al 70%, secondo i dati della Society for Human Resource Management. Questo rapido cambiamento è stato possibile perché le aziende e le organizzazioni sono riuscite ad adeguare le loro infrastrutture in maniera tale da rispondere alle nuove esigenze di lavoro. In questo contesto, la tecnologia wireless ha svolto un ruolo importante.

L’importanza della tecnologia wireless va ben oltre il semplice fatto di consentire ai dipendenti di lavorare da remoto. Secondo una ricerca, l’87% delle aziende ritiene che l’adozione di funzionalità wireless avanzate può tradursi in un vantaggio competitivo, in quanto gli permetterà di innovarsi e aumentare l’agilità. Inoltre, l’86% degli amministratori di rete è convinto che il wireless avanzato trasformerà in breve tempo la loro organizzazione.

Ma l’impatto della tecnologia wireless non si limita al modo in cui lavoriamo: ha cambiato anche il modo in cui facciamo acquisti, guardiamo film, ascoltiamo la musica, navighiamo nelle nostre automobili o trascorriamo il tempo con la famiglia e gli amici (alcuni dei quali si trovano magari dall’altra parte del mondo). Ciascuno di noi si aspetta un’esperienza ottimale ogni volta che utilizza una rete wireless. In realtà non è un’impresa semplice, se pensiamo all’incredibile numero di dispositivi esistenti e alla crescente quantità di larghezza di banda che viene consumata.

La necessità di una tecnologia wireless sicura e ad alte prestazioni non è mai stata così impellente, e il Wi-Fi 6 rappresenta un grande passo avanti in questa direzione. Gli access point SonicWave 641 e SonicWave 681 di SonicWall offrono la combinazione di performance e sicurezza di cui tutti abbiamo bisogno.

Cos’è il Wi-Fi 6?

Wi-Fi 6, conosciuto anche come 802.11ax, è il successore dello standard 802.11ac Wave 2, o Wi-Fi 5. Lo scopo principale del Wi-Fi 6 è quello di migliorare il throughput in ambienti complessi, ma i suoi vantaggi non si limitano a questo:

  • Il supporto multiutente di OFDMA può rendere gli access point Wi-Fi 6 più efficienti rispetto alla tecnologia OFDM a singolo utente del Wi-Fi 5, con una conseguente riduzione della latenza.
  • Wi-Fi 6 utilizza il protocollo WPA3, che offre funzioni di sicurezza avanzate per garantire un’autenticazione più affidabile e sicura.
  • Il sistema di codifica a colori (BSS Coloring) contrassegna il traffico su una frequenza condivisa per stabilire se può essere utilizzata. In questo modo si riducono le interferenze e si ottiene un servizio più uniforme in ambienti complessi.
  • La funzionalità Target Wake Time (TWT) consente di stabilire ogni quanto i dispositivi devono attivarsi per ricevere o inviare i dati, prolungando così la durata della batteria.
  • La tecnologia MU-MIMO (Multi-User, Multiple Input, Multiple Output) di Wi-Fi 6 supporta utenti multipli in un singolo ambiente di rete. Questo consente a diversi utenti di caricare e scaricare dati simultaneamente, riducendo i tempi di attesa e aumentando la velocità della rete.

Alcune di queste funzionalità sono concepite per migliorare le prestazioni, altre per rafforzare la sicurezza, ma ciascuna può avere un effetto positivo sulla rete wireless di un’azienda. Nel complesso, i miglioramenti funzionali forniti da Wi-Fi 6 possono portare a un notevole potenziamento della rete wireless per qualsiasi organizzazione.

SonicWave 641 e SonicWave 681

SonicWave 641 e SonicWave 681 di SonicWall sono access point Wi-Fi 6 che forniscono prestazioni e caratteristiche di sicurezza wireless superiori rispetto allo standard 802.11a.

SonicWave 641 e SonicWave 681 offrono ulteriori vantaggi, come ad esempio il SonicWall Capture Security Center, un sistema di gestione della sicurezza in cloud scalabile che permette di controllare tutte le risorse e difendere l’intera rete da cyber attacchi.

Gli access point (AP) della serie SonicWave 600 si integrano inoltre con Wireless Network Manager, un intuitivo sistema di gestione centralizzata della rete basato sul cloud che consente di amministrare facilmente ambienti wireless e di sicurezza complessi da un unico portale di gestione.

WiFi Planner è uno strumento di analisi del sito (Site Survey) che permette di progettare e implementare una rete wireless nel modo migliore per ottenere la massima copertura con il numero minimo di access point, riducendo così il costo totale di proprietà.

Infine, la app mobile SonicExpress consente di registrare e utilizzare facilmente Wireless Network Manager per configurare, gestire e monitorare le appliance wireless di SonicWall.

Una rete wireless potente e sicura non è più una semplice opzione, ma una necessità. Gli access point SonicWave 641 e SonicWave 681 offrono le alte prestazioni e la sicurezza di cui hanno bisogno oggi le aziende.

Per maggiori informazioni sugli access point SonicWave 641 e SonicWave 681, e sull’intero portafoglio wireless di SonicWall, visitare www.sonicwall.com/wireless.

This post is also available in: Inglese Portoghese Francese Tedesco Spagnolo

David Stansfield
Product Marketing Manager | Sonicwall
David is a Product Marketing Manager at SonicWall. Prior to joining SonicWall, he worked for more than 20 years in various marketing positions in such industries as software, identity verification and telecommunications. PMP-certified, David has degrees from Virginia Tech and Clemson University.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento